Il tavolo Dot conquisterà il Marmomacc 2017: fascino senza tempo per un connubio di essenzialità, rigore ed eleganza.

Grassi Pietre: Odoardo Fioravanti e il Tavolo Oasi

01 Ago Il tavolo Dot conquisterà il Marmomacc 2017: fascino senza tempo per un connubio di essenzialità, rigore ed eleganza.

Un’opera sperimentale in Pietra di Vicenza di altissimo livello, progettata da uno dei nomi più importanti del panorama italiano del design, Odoardo Fioravanti, in collaborazione con l’azienda vicentina LDM – Laboratorio del Marmo, brand di Grassi Pietre e portavoce dell’artigianalità italiana nel mondo.
Il tavolo Dot, frutto del vocabolario espressivo del giovane designer e concepito per portare il materiale lapideo all’interno dello spazio domestico, sarà protagonista dal 23 al 30 Settembre del Marmomacc 2017, la più importante kermesse di Marmo, Design e Tecnologie a livello internazionale.
Pregiato, versatile e contemporaneo il Tavolo Dot verrà realizzato in Grigio Alpi: la Pietra di Vicenza di color grigio chiaro che si caratterizza per l’alto numero di fossili in grado di regalare, a chi li osserva, l’impressione di un quadro astratto, vivace e dinamico.
La peculiarità delle venature e dei toni cromatici conferiscono a Dot personalità e autenticità mentre la lavorazione di altissima precisione e complessità offrono un virtuosismo tridimensionale che emoziona e stupisce.
Con queste opere continua l’instancabile lavoro di innovativa ricerca in campo lapideo di LDM – Laboratorio del Marmo che, attraverso le sue numerosissime collaborazioni di prestigio, si pone come azienda all’avanguardia per la realizzazione di pezzi unici, vere e proprie opere d’arte, concretizzate in elegante design.

Grassi Pietre: Odoardo Fioravanti e il Tavolo Dot

Grassi Pietre: Odoardo Fioravanti e il Tavolo Dot